TRENORD

FERPRESS) -  Milano, 28 FEB –

A che serve annunciare nuovi treni quando i tassi di puntualità di Trenord sono crollati? Ogni giorno vengono cancellati 90-100 treni per mancanza di personale mentre i convogli in circolazione viaggiano in condizioni pessime e con le revisioni
scadute. E’ quanto afferma Dario Balotta, responsabile trasporti legambiente della Lombardia.
[dc] Questa – denuncia Balotta – è la situazione di Trenord: un collasso permanente. Treni nuovi
da inserire però in un servizio di qualità disastrosa. Oltretutto le risorse pubbliche trasferite alla
società dei treni lombardi aumentano continuamente: i costi di gestione dopo la fusione
crescono a velocità tale che i trasferimenti regionale non bastano mai.
I pendolari – afferma Balotta – devono lasciare a casa l’automobile, costretti dal traffico, dalla
crisi economica e ambientale e Trenord non dà risposte ai viaggiatori attuali e neanche a quelli
potenziali. L’inchiesta sugli straordinari e la “Caporetto” della fine del 2002 avvenuta con
l’introduzione del sistema gestionale goal rail sono la punta di un iceberg che potrebbe fare
nuovi danni.[/dc]
Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)
1 /

Condividi...